Predicano l’integrazione e praticano la clandestinità

permesso-di-soggiorno-mappa-e-bussola-degli-albanesi-in-italiaProseguiamo la campagna di denuncia delle malepratiche di Questura e Prefettura contro i richiedenti asilo, parlando questa volta dei permessi di soggiorno per richiesta asilo. Leggi qui il comunicato #1 e #2

A che documenti ha diritto un richiedente asilo in Italia? A un permesso di soggiorno per richiesta asilo. Peccato che ottenerlo non sia così facile se l’ufficio che deve rilasciarlo è alla Questura di Bologna. Infatti, quando, dopo mesi di attesa, il richiedente asilo viene finalmente ricevuto in Questura per presentare domanda di protezione, il suo nome viene semplicemente trascritto su un’agenda. Al migrante non viene rilasciata neanche una ricevuta. Figuriamoci il permesso, che tra l’altro non deve arrivare da Roma ma può essere stampato dalla Questura stessa. Solo dopo essere stato convocato in Questura per una seconda volta e aver compilato il modulo C3, ecco che allora la Questura si degna di rilasciare un permesso di soggiorno provvisorio. Per mesi il richiedente asilo è così potenzialmente a rischio di espulsione, né può lavorare. Predicano l’integrazione, ma praticano la clandestinità.

Annunci