Granarolo: lotta con o senza permesso

Pubblichiamo l’intervista, realizzata al presidio di fronte ai cancelli della Granarolo di questa mattina, a Elias, uno dei 41 operai licenziati dalla Granarolo per aver protestato contro la forte diminuzione del salario a seguito della dichiarazione dello stato di crisi. Da molti punti di vista si è trattato di licenziamenti politici, per liberarsi di tutti quei facchini che non accettavano passivamente del decisioni dell’azienda. Come tutti gli altri licenziati Elias avrà bene presto il problema del permesso di soggiorno, che non gli verrà rinnovato in assenza di un contratto di lavoro. Del problema del permesso di soggiorno e di tutti le questioni che i migranti sono costretti ad affrontare quotidianamente nelle loro lotte sul lavoro e contro la legislazione statale si parlerà DOMENICA 30 GIUGNO dalle ORE 16 IN VIA PAOLO FABBRI 110 A BOLOGNA, nel corso della GIORNATA DEI MIGRANTI: PER DIRE QUELLO CHE VOGLIAMO!!
https://coordinamentomigranti.org/2013…

COORDINAMENTO MIGRANTI
http://www.coordinamentomigranti.org

 

Annunci