Una giornata di ordinaria insubordinazione all’Ikea di Piacenza

da ∫connessioni precarie

Stamattina siamo venuti a sostenere il picchetto lanciato dai lavoratori Ikea di Piacenza in sciopero, dal sindacato SI Cobas e dal Coordinamento di sostegno allo sciopero. Cinque e mezza del mattino: si creano blocchi davanti a diversi ingressi dello stabilimento, composti dai lavoratori in lotta, soprattutto migranti – molti dei quali provenienti da altre cooperative –, attivisti sindacali, e militanti solidali del movimento piacentino e giunti da altri parti d’Italia. […] A Piacenza il sistema Marchionne sembra trovare una nuova applicazione, visto che ai magazzini Ikea 12 lavoratori sono stati “sospesi” perché sono iscritti al sindacato sbagliato, perché rivendicano il rispetto del contratto nazionale e perché chiedono di ricevere i soldi per cui hanno lavorato…continua a leggere.

 

Annunci