Terremoto: Aggiornamento appello moratoria sui permessi di soggiorno. Tantissime adesioni, clamorosi silenzi

Come potere vedere qui sotto la risposta al nostro appello è stata finora davvero significativa, con una lunghissima lista di adesioni pervenute da tutta Italia in soli otto giorni. Clamoroso è invece il silenzio del governo che, dopo aver balbettato improbabili proposte, preferisce ignorare il problema. Gli imprenditori intanto pretendono una liberatoria per usare senza problemi anche le fabbriche lesionate. Oggi indichiamo alcune ottime ragioni per sostenere e diffondere l’appello:

  • E’ inaccettabile che con la scusa del mercato i padroni emiliani giochino con la pelle degli operai. Anche più inaccettabile è che, per non stare a questo gioco, i lavoratori migranti debbano rischiare non solo il posto di lavoro, ma anche l’espulsione.
  • E’ inammissibile che i figli dei migranti, che magari sono nati in Italia e sono sempre vissuti qui, debbano vedere travolta la loro esistenza perché i loro genitori rischiano di perdere il permesso di soggiorno.
  • E’ insopportabile che le donne migranti che lavoravano come badanti nelle case delle zone terremotate rischino ora di essere espulse perché quelle case non ci sono più o sono inagibili.
Queste sono soltanto alcune delle cose che stanno succedendo e succederanno nei prossimi mesi senza la moratoria sui permessi di soggiorno per i migranti residenti nelle zone colpite dal terremoto.

Adesioni di associazioni, gruppi e RSU (in costante aggiornamento): Laboratorio OnTheMove, Migranda, ∫connessioni precarie, Coordinamento Migranti Cento (FE), Ass. Senegalese Cheikh Anta Diop (Bologna), Ass. Donne Senegalesi (Bologna), Associazione sportiva marocchina HILAL (Baricella-BO), Comunità pakistana Bologna, Ass. Democratica Albanese “TUTTI INSIEME” (Bologna), Associazioni Lavoratori marocchini in Italia, Ass. Cresciamo insieme (Casalecchio-BO), Ass. Sopra i Ponti (Bologna), Ass. Press Afric (Bologna), SIM-XM24 (Scuola d’Italiano con i migranti – Bologna), Sportello giuridico AL SIRAT (Bologna), Rete Primo Marzo, Bartleby, Federazione imolese del Partito della Rifondazione Comunista, Associazione Skanderbeg – Comunità Albanese Bologna; Laboratorio Crash! – Bologna; CUA – Bologna, CAS – Bologna; Lunaria – Roma, UISP – Emilia Romagna, USI – Lavoratrici e lavoratori anarchici; Spazio pubblico Xm24 – Bologna, Associazione culturale Oltre; Coordinamento Operatori Sociali – Napoli; IL PELLICANO – la scuola x tutti (La Spezia); Rete Antirazzista Catanese; AMISS, Associazione Mediatrici Interculturali in ambito Sociale e Sanitario; SENLIMA soc. coop. (Castel Magggiore – BO); Corrente Alternata Firenze; Circolo il manifesto Bologna; Comitato Piazza Verdi – Piazza Verdi Lavoro; Attac Italia; VAG61; Circolo “Che Guevara” – PRC Navile – Bologna; Alternativa Libertaria; Associazione Pesaro Nuovomondo; Wu Ming; Rete degli Studenti Medi dell’Emilia Romagna; Scrittura Industriale Collettiva; Comitato No Debito Bologna; Fondazione IntegrA/Azione; Federazione della Sinistra – Circolo dei comunisti di Mogliano Veneto; Associazione Volontari per la protezione civile ASTRA, Caltagirone (CT); Istituto Fernando Santi Emilia Romagna; Coordinamento Associazioni StranItalia, alto Milanese; Collettivo 3e32 – L’Aquila; Associazione Progetto Diritti Onlus, Roma; Ass. NONSOLONOI, Rezzato (BS); Organizzazzione di volontariato Bambine e Bambini del Mondo Onlus, Rezzato (BS); Presidio della Gru di Brescia; Comitato Ricostruire Insieme l’Aquila; Il Caso S., Bologna; CSA La talpa e l’orologio, Imperia; Scuola d’Italiano Aprimondo Centro Poggeschi, Bologna; RSU FIOM Bonfiglioli (BO), RSU FIOM Motori Minarelli – Calderara di Reno (BO), RSU FIOM-CGIL Cesab-Toyota (BO), RSU FIOM Ducati Motor – Bologna, RSU Titan Italia – Bologna; Associazione di volontariato Mama Africa, Roma; Movimento dei Migranti e dei Rifugiati di Caserta/Centro sociale “Ex Canapificio”; R.S.U.  FIOM DUCATI energia  (BO); Osservatorio Mediterraneo onlus; Collettivo iQuindici; Cobas Antirazzista – Palermo; Associazione senegalesi di Cremona; Coordinamento donne contro il razzismo della Casa Internazionale delle Donne di Roma; RSU Kpl Packaging di Calderara di Reno Bologna; Assemblea Popolare Bologna; circolo di Bruxelles di Sinistra Ecologia e Libertà; Rete Internazionale donne per la Pace; Associazione “che la festa continui”, Casalecchio di Reno (BO); Associazione Minhaj-Ul-Quran, Cento (FE); RSU ACMA (BO); Associazione Nondasola “donne insieme contro la violenza”, Reggio Emilia; F.O.A. Boccaccio, Monza; Associazione Primo Marzo Molise; Associazione Aprimondo Centro Poggeschi; …

Adesioni individuali via mail (in costante aggiornamento): Andrea Billau, Radio Radicale; Antonella Caranese, segretaria Federazione PRC Imola; Donatella Mungo, assessora Comune di Imola; Giovanna Cavatorta, Padova; Davide Fabbri, Verdi per la Costituente ecologista; Ernesto Davito Marin; Andrea Intonti, redattore InfoOggi.it; Devi Sacchetto, ricercatore Università di Padova; Antonio Liguori, Castel San Pietro Terme; Dominguel Rodesca, operatorio sociale precario, Bergamo; Annamaria Rivera, Università di Bari; Simone Hardt, Cuneo, Medico; Daniela Valdiserra, Bologna; Raffaella Sau, docente di analisi del linguaggio politico dell’Università di Sassari; Federico Zappino, dottorando scienze sociali dell’Università di Sassari; Giovanni Sechi, dottorando scienze sociali dell’Università di Sassari;Camillo Tidore, docente di Sociologia urbana dell’Università di Sassari; Lorella Casadei; Matteo Rinaldini, Reggio Emilia; Roberto Gastaldo; Daniele Pulino; Stefano Radaelli, lavoratore precario; Mariacristina Casini, Firenze; Federico Montanari, docente a contratto; Claudio Madella, graphic designer, Milano; Francesco Valotto, Mogliano Veneto; Stefano Visentin, ricercatore Università di Urbino ‘Carlo Bo’; Anna Pacchiarotti; Veronica Siracusano Raffa; Marco Baronio; Ilario Gelmetti, Verona; Sandro Mezzadra, dicente di filosofia politica, Università di Bologna; Sara Perboni; Stefano Miniato, Bologna; Monica Dall’Asta, docente Università di Bologna; Marco Bruno; Benigno Moi e famiglia (4 persone), Sardegna; Roberta Ronchi, Lugo (RA); Renato De Lucia, Bergamo; Antonella Pietta; Simonetta Guido; Luigi Chiarella; Rino Giuliani, vice presidente Istituto Fernando Santi nazionale; Amabile Carretti, CGIL Reggio Emilia; Gianni Rinaldini, Coordinatore Nazionale “La CGIL che vogliamo”, CGIL Nazionale; Tiziano Rinaldini, Cgil Regione Emilia Romagna; Luciano Berselli, CGIL Centro Studi R60; Marco Rovelli, scrittore e musicista; Ettore Violi, ufficio archivio CdLT Reggio Emilia; Caterina Avati, azienda Ospedaliera Sant’Andrea, Roma; Eiad Salman; Francesca Massai, illustratrice, Bologna; Ambra Gasparetto, Associazione Itaca, Corsico (MI); Alessandro Russo, Spoleto; Joseph Walker, Uff ds CdLT Reggio Emilia; Luca Naponiello, studente; Simone Scaffidi Lallaro, studente; Francesco Di Fazio, Roma; Marianna Parisotto; Doriana Goracci, Capranica (VT); Laura Matteucci, insegnante, Torino; Flavio Mobiglia, Monza;  Sandra Marcellini, Sassoferrato (AN); Adriana De Mitri, Lecce; Stefano Mangini, Nole (TO); Nicoletta Mazzi, Verona; Fabio Raimondi, ricercatore, università di Salerno; Sayah Khedidja, funzionario FIOM Reggio Emilia; Alessandro Beltrame; Flavia Felletti;Paola Bora, presidente Associazione Casa della donna, Pisa; Lucia Masi, Associazione di Cooperanti Tulime onlus, Palermo; Annibale Vappiani, FIOM-CGIL Reggio Emilia; Maurizio Bergamaschi, Bologna; Walter Peruzzi, direttore “Guerre&Pace”; Eva Luna Betelli; Sveva Haertter; Chiara Sacchetti, Cesena; Eleonora Mazzanti, studentessa, Bologna; Antonino Bonan, Lab. politico-culturale Alternativa, Cervarese S. Croce (PD); Maria Gianotti, ass. donne accanto; Silvia Radicioni; Federica Rossi; Samia Oursana, Roma; Paola Festari; Riccardo Iancer, Trieste; Massimo Quinzi, libraio attivista per i diritti civili glbtq, Roma; Claudio Meloni; Giacomo Colturani; Ettore Zerbino, medico psichiatra, Roma; Renata Ilari, insegnante, Roma; Silvia Cristofori, ricercatrice precaria; Valentina Molaro; Elena Cesari, Osservatorio Articolo 3, Mantova; Davide Bacchelli, RSU FIOM IMA; Vando Borghi, Modena; Maria Teresa Petrigliano, Latina; Laura Cavicchi, Pieve di Cento (BO); Daniela Winters; Angela Bonfiglioli, ufficio arrivi e spedizioni ACMA Spa; Hachemi Frikh; Carmen Marini, Reggio Emilia; Heidi Gaggio Giuliani, Genova; Elena Giuliani; Genova; Barbara D’Agaro; Renato Ramosi; Anahita Raissy; Alberto Schenetti; Luigi Schenetti; Marinella Melchior, Calderara di Reno (BO); Alessandro Casoli, Reggio Emilia; Youssef Salmi, Assessore ai Giovani, Associazionismo e Volontariato, Novellara (RE); Valeria Piro; Anna Chiesa, Gravellona Toce (VB); Lorenzo Feltrin, portavoce provinciale Federazione della Sinistra, Rovigo; Martina Burberi, Firenze; Cristina Daffra, Firenze; Michele Cito, documentarista, Roma; Gianna Giunti; Anna Celati e Roberto Nosari, Luzzara (RE); Linda Mazzanti; Maria Fontana Convertini; Giorgio Roversi, CGIL Lombardia; Valentina Alletto; Magda Gandini, studentessa; Giovanna Ricci, impiegata, Modena; Roberto Moltivolti; Renata Puffo; …

Adesioni dalla pagina facebook appositamente creata (già oltre 700): http://www.facebook.com/events/153767191414828/

Annunci